mar09162014

Back Normativa >> Comunicazioni uniche per le assunzioni. Le novità

Comunicazioni uniche per le assunzioni. Le novità

I datori di lavoro domestico potranno usare anche posta e fax, ma gli altri dovranno fare tutto online. Per i lavoratori extracomunitari serve anche il contratto di soggiorno.

30 gennaio 2008 - Un’unica comunicazione online al Centro per l’impiego per assunzioni, proroghe, trasformazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro. È quanto prevede  un decreto interministeriale emanato il 30 ottobre 2007 e  pubblicato su Gazzetta Ufficiale n. 299 il 27 dicembre 2007. In vigore dall'11 gennaio 2008, sarà pienamente operativo dal 1° marzo 2008.


Pluriefficacia della comunicazione obbligatoria on-line
Con la comunicazione online al Centro per l’Impiego si adempie anche alla comunicazione INAIL, alla comunicazione INPS, alla comunicazione allo Sportello Unico per l’immigrazione presso la Prefettura (per l’assunzione, la variazione  e la cessazione dei rapporti di lavoro riguardanti lavoratori extracomunitari), alla comunicazione ENPALS (per lavoratori dello spettacolo) e ad ogni altra comunicazione di denuncia di rapporto di lavoro prevista dalla normativa vigente.

Lavoratori extracomunitari
Attenzione: il Ministero dell’Interno con circolare del 29/01/08 ha chiarito che nel caso di instaurazione di un nuovo rapporto di lavoro con cittadino extracomunitario, il datore di lavoro deve comunque spedire per raccomandata A/R anche il contratto di soggiorno- modulo Q – allo Sportello Unico per l’Immigrazione presso la Prefettura competente.


Datori di lavoro domestico
L’obbligo di invio informatico non si applica ai datori di lavoro domestico, che potranno effettuare le comunicazioni anche con modalità diverse, purché idonee a provare la data di trasmissione, utilizzando il fac-simile cartaceo del modello “Unificato Lav”. Sono previste:
-    raccomandata A/R
-    fax
-    consegna a mano
-    internet
Il centro per l’impiego, ricevuta la comunicazione, trasmetterà agli altri enti le informazioni relative al  del lavoratore e successivamente il datore di lavoro riceverà i bollettini per il pagamento dei contributi.


Cosa succede nel periodo transitorio
L’obbligo di effettuare le comunicazioni on line partirà dall’1 marzo 2008, quindi dall’11 gennaio al 29 febbraio 2008  i datori di lavoro potranno effettuare le comunicazioni utilizzando la nuova procedura (invio telematico) oppure attraverso i fac simili dei moduli cartacei (es. UNILAV). In quest’ultimo caso il datore di lavoro, a meno che non si tratti di un datore di lavoro domestico, dovrà comunque  inoltrare denuncia nominativa all’INAIL esclusivamente con modalità telematiche.


Quali moduli utilizzare?
“Unificato Lav”: per le comunicazioni obbligatorie dei datori di lavoro privati, gli enti pubblici economici e le pubbliche amministrazioni.
“ Unificato LAV Domestico” per le comunicazioni obbligatorie dei datori di lavoro privati domestici.
“Unificato Somm”: per le comunicazioni obbligatorie delle agenzie di somministrazione.
“Unificato Urg”: per le comunicazioni di assunzione effettuate in casi di urgenza connessa ad esigenze produttive e per malfunzionamento del sistema informatico.
 “Unificato VARDatori”: per la comunicazione di variazione della ragione sociale, del trasferimento d’azienda o di ramo di essa.


Cosa si rischia?
Il datore di lavoro che omette o ritarda la comunicazione al Centro per l’impiego rischia l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria quintuplicata rispetto agli importi precedentemente previsti (erano da 100 a 500 euro per ogni lavoratore interessato). Per abilitarsi all’invio telematico, per scaricare i moduli e per tutte le altre informazioni è possibile consultare il sito http://www.lavoro.gov.it/Co.

Scarica

Comunicazione lavoratori domestici


Il decreto interministeriale 30 ottobre 2007

 

avv. Mascia Salvatore